Dal 15 giugno al 4 luglio le istanze per inclusione a pieno titolo nelle GAE e negli elenchi di sostegno

Categorie: Docenti, News, PrecariatoPubblicato il: 24/04/202310,4 min lettura
CONDIVIDI

Porta la data del 28 febbraio 2023 il D.M. 33, da poco pubblicato, che ha per oggetto “Procedure di scioglimento delle riserve e di inserimento dei titoli di specializzazione sul sostegno e di didattica differenziata degli aspiranti presenti nelle graduatorie ad esaurimento“. Di seguito una sintesi dei contenuti.

Scioglimento della riserva
I docenti già iscritti con riserva nelle graduatorie ad esaurimento, poiché ancora in attesa del conseguimento del titolo, qualora lo ottengano entro il 30 giugno 2023 possono presentare dal 15 giugno fino al 4 luglio 2023 la relativa istanza di scioglimento della riserva e di conseguente inclusione a pieno titolo a decorrere dall’a.s. 2023/24.

Inserimento titoli di riserva dei posti
Il termine entro il quale i docenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento devono possedere i requisiti per beneficiare della riserva dei posti di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68 e all’articolo 6, comma 3-bis, del decreto-legge l0 gennaio 2006, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 9 marzo 2006, n. 80, è fissato al 4 luglio 2023. A tal fine i docenti interessati devono presentare la relativa istanza a decorrere dal 15 giugno fino al 4 luglio 2023. Ai fini dell’assunzione sui posti riservati, i candidati interessati devono dichiarare di essere iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio di cui all’articolo 8 della legge 12 marzo 1999, n. 68, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Inclusione annuale negli elenchi di sostegno e dei metodi didattici differenziati
I docenti già iscritti nelle graduatorie ad esaurimento e che conseguono il titolo di specializzazione sul sostegno entro il 30 giugno 2023possono presentare, a decorrere dal 15 giugno fino al 4 luglio 2023, istanza di riconoscimento di tale titolo e di conseguente inclusione negli elenchi di sostegno a partire dall’a.s. 2023/24. Analogamente si procede per i titoli di specializzazione all’insegnamento relativi ai metodi didattici differenziati.

Modalità di presentazione delle domande
Le istanze relative a tutte le situazioni sopra descritte devono essere rivolte alla sede territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale che ha gestito la relativa domanda per il biennio 2022/23 e 2023/24, esclusivamente in modalità telematica, secondo le istruzioni tecniche che verranno rese con apposito avviso pubblicato sul sito internet del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Tutor e orientatore, prorogato al 31 maggio il termine per segnalare i docenti da formare
DL 44/2023, scheda di lettura a cura dell'Ufficio Sindacale - Legale della CISL Scuola

Condividi questo articolo!