Al via la “due giorni” di trattative all’ARAN. Barbacci: potrebbe essere atto finale del rinnovo CCNL

Categorie: Comunicati stampa, Contratti, NewsPubblicato il: 12/07/20236,3 min lettura
CONDIVIDI

Si apre oggi una due giorni di trattative che potrebbe essere l’atto finale del rinnovo contrattuale”. Lo scrive in un tweet la segretaria generale della CISL Scuola, Ivana Barbacci, mentre prende avvio la riunione convocata oggi e domani all’ARAN. “Basta pensare che il contratto copre il triennio 2019-21 – sottolinea Ivana Barbacci – per capire che una chiusura sarebbe auspicabile ma, come sempre, ciò dipende dal raggiungimento di un punto di intesa soddisfacente”.
Sulla parte economica – prosegue la segretaria generale – si è ottenuto che quasi tutte le risorse disponibili vadano ai trattamenti fondamentali: su questo si è davvero raggiunto il massimo risultato possibile, ora guardiamo al prossimo rinnovo per continuare il percorso che abbiamo avviato. Sulla parte normativaserve da parte di ciascuno, a partire dall’ARAN, uno sforzo che consenta di raggiungere un punto di mediazione accettabile per tutti: noi guardiamo ai risultati possibili, quelli che abbiamo contribuito a costruire e che non avrebbe senso sacrificare nell’illusione che ne possa venire un tornaconto di immagine. Le lavoratrici e i lavoratori che rappresentiamo non hanno bisogno di venditori di fumo, hanno diritto di essere rappresentati da un sindacato che sappia fare seriamente il proprio mestiere e assumersi, quando è necessario, la responsabilità delle proprie scelte“.

Pareri del CSPI sulle disposizioni concernenti i concorsi ordinari (scuola infanzia e primaria; scuola secondaria I e II grado) e sulle Linee Guida STEM
(PN) 150 Preferenze + sostegno. Come prendere appuntamento

Condividi questo articolo!