Terza procedura di stabilizzazione per collaboratori scolastici ex LSU, incontro al Ministero

Categorie: A.T.A., News, PrecariatoPubblicato il: 20/10/202310,9 min lettura
CONDIVIDI

La terza procedura di stabilizzazione del personale ex LSU è stata il tema dell’incontro che si è svolto oggi, 20 ottobre, fra Ministero e sindacati. L’Amministrazione ha reso noto che le domande presentate sono state 442; sommando a queste i 77 soprannumerari della II procedura, si stima che i potenziali interessati alla III procedura siano circa 520, rispetto a una disponibilità di 590 posti.
La procedura prevede che gli interessati presentino la domanda per l’inserimento in una Graduatoria Nazionale finalizzata all’assunzione a tempo indeterminato nelle province ove vi siano posti disponibili. Al momento della presentazione delle domande, i candidati dovranno indicare, elencandole in ordine di preferenza, le province in cui sono disponibili a essere assunti (senza l’obbligo di esprimerle tutte). Potranno anche dichiarare la disponibilità a essere assunti, eventualmente, a part-time.
Le assunzioni, a differenza di quanto avvenuto con le prime due procedure, avverranno su posto intero, con la possibilità dell’interessato di presentare domanda di part-time al momento della assunzione. Le assunzioni su posto non intero (al 50%) potranno avvenire solo nel caso in cui i richiedenti una provincia siano più dei posti disponibili, e a condizione che fra gli aventi diritto, per posizione in graduatoria, all’assunzione in quella provincia vi siano anche aspiranti che, nella loro domanda, abbiano dato disponibilità all’assunzione in regime di part time.
Al termine delle immissioni in ruolo la graduatoria nazionale cessa di avere efficacia. I destinatari di un’assunzione da Graduatoria Nazionale dovranno con ogni probabilità assumere servizio il 1° dicembre e saranno cancellati anche dalle graduatorie provinciali.
Chi, invece, non risultasse destinatario di una assunzione, ovvero non avesse presentato domanda di partecipazione, rimarrà nella propria graduatoria provinciale; conseguentemente, sarà assunto con lo scorrimento della stessa graduatoria provinciale in base ai futuri pensionamenti del personale ex LSU.
Infine, coloro che risulteranno destinatari di un’assunzione e non prenderanno servizio, saranno considerati rinunciatari e verranno cancellati sia dalla Graduatoria Nazionale, sia da quella Provinciale.
Il Ministero è orientato a fissare al 27 ottobre la data di inizio della fase di presentazione delle istanze, lasciando a disposizione sette giorni per il loro inoltro, che dovrà avvenire esclusivamente tramite POLIS. La CISL Scuola ha chiesto che tale periodo sia esteso almeno fino a 10 giorni.

Dall'Assemblea Organizzativa CISL Scuola una forte spinta al rinnovamento del sindacato per dare centralità alla scuola e al suo personale
Convenzione col Consorzio Universitario Humanitas per l'accesso a percorsi di alta formazione

Condividi questo articolo!